Thinkplace - strategie applicate - logo
22
APR
2016

The Bunyadi: Un ristorante per nudisti aprirà a Londra

Posted By :
Comments : 0

A Londra già se ne parla e si vocifera addirittura l’esistenza di una lista d’attesa di 16.000 persone. Stiamo parlando del nuovo ristorante “The Bunyadi” che aprirà proprio a Londra e che incoraggia gli ospiti a togliersi i loro vestiti e mangiare nudi. L’idea nasce dalla società Lollipop Project, gli stessi che hanno realizzato a Londra “ABQ“, il bar-caravan fatto in completo stile “Breaking Bad“, dove i camerieri sono vestiti da chimici e servono cocktail “molecolari” come fossero realizzati da Walter White, il famoso protagonista della serie tv americana. In questo caso ciò che fa la differenza di un normale ristorante per nudisti è il concept di Bunyadi legato al desiderio di provare un’esperienza unica quasi primitiva e naturalistica: i clienti, infatti mangeranno a lume di candela, seduti su dei ceppi d’albero, utilizzando posate commestibili e  piatti fatti a mano in terracotta; ovviamente le pietanze saranno rigorosamente fresche, senza alcun additivo o trattamento particolare.

Seb Lyall, il fondatore di Lollipop,  ha affermato che “è un’esperienza che vale la pena vivere perché è liberatoria” ed è molto semplice capirne l’idea dietro il ristorante: creare un’esperienza culinaria che si spoglia dalle impurità moderne quali sostanze chimiche, coloranti artificiali, senza riscaldamento, smartphone, elettricità e, se i clienti lo desiderano, anche senza vestiti. Non è infatti obbligatorio svestirsi, è possibile mangiare nudi, ma lontani dagli sguardi di estranei, sappiate che il ristorante ha definito aree apposta per spogliarsi e raggiungere il proprio tavolo privato senza che nessuno vi veda, in più sono previste zone comuni dove sarà obbligatorio presentarsi vestiti.

In ogni caso, non dimenticate: vietato scattare fotografie.

I coperti sono solo 42 e il costo si aggira attorno alle 55 e le 65 sterline a persona, con cibo, bevande e degustazioni incluse. L’ordine sarà quello del “primo arrivato, primo servito”. In ultimo,  chiaramente a consegnare i piatti, ci saranno camerieri a loro volta nudi o coperti nelle parti intime.

About the Author
Appasionato di tecnologia. E' un Early adopter... quando può! Si occupa di Information Technology lato sistemisto, monitoraggio/gestione server e di sviluppo applicazioni web innovative. Attualmente è alla ricerca di nuove opportunità di business e nuovi progetti di impresa!