Thinkplace - strategie applicate - logo
28
APR
2016

Helium Inc, un caso di IoT

Internet è già ovunque e oramai la navigazione in mobilità ha superato di gran lunga quella da computer.

Eric Schimdt, amministratore delegato di Google afferma che entro il 2025 l’internet of Things interagirà con qualsiasi elemento intorno a noi, tanto da farci dimenticare dell’esistenza di una rete al punto tale che questa sparirà e diventerà parte di noi e del nostro agire. Quando parliamo di Internet delle cose ci riferiamo alla possibilità di connettere tra di loro oggetti e luoghi concreti, capaci di comunicare e adattare il loro comportamento ai dati che ricevono. Alcuni esempi? La robotica, le case intelligenti con i sistemi di domotica, con i quali si è in grado di regolare la temperatura o l’illuminazione di casa; pensiamo, poi, a  tutta la tecnologia che è possibile indossare come wearables, orologi hi-tech che mostrano le calorie bruciate e che hanno a cuore il tuo benessere psico-fisico. Gli esempi sono veramente molti e oggigiorno le opportunità di entrare in questo mercato sono enormi se si pensa che entro il 2020 ci saranno più di 26 miliardi di dispositivi connessi all’IoT e che questo genererà uno scambio maggiore di dati. Inoltre secondo un rapporto di giugno 2015 dalla McKinsey Global Institute l’Internet delle cose potrebbe avere un impatto economico fino a $ 11.1 trilioni di dollari l’anno entro il 2025.

Proprio per il potenziale che si prevede possa dare l’IoT in futuro, non c’è da meravigliarsi se Helium Inc, una startup nata nel 2013  e insediata a San Francisco si sia lanciata sul tema dell’Internet delle cose con i suoi Helium Smart Sensors , sensori, software e servizi cloud. Ci si è posto come obiettivo quello di migliorare la produttività aziendale agendo sui flussi di dati raccolti tramite sensori; Amir Haleem CEO della società spiega che i sensori sono in grado di monitorare tutto, dalle temperature nei frigoriferi alle esigenze di manutenzione delle attrezzature pesanti. I settori cui sono destinati sono principalmente il settore sanitario, alimentare, delle bevande e del trasporto;

Helium Inc

Ad oggi la società Helium ha lanciato nuovi sensori che si differenziano per la loro modalità d’uso (se vuoi saperne di più sui prodotti Helium), in particolare da pochi giorni è stato presentato il nuovo sensore ambientale “smart chiamato Helium Green che può controllare la temperatura, l’umidità, la pressione barometrica, il movimento e la luce in un determinato ambiente.

Helium ha anche annunciato l’applicazione di monitoraggio Pulse progettata per aiutare a tenere traccia di una rete di sensori al fine di far risparmiare non solo soldi alle aziende, ma anche migliorarne l’efficienza e aumentare, di conseguenza, il grado di soddisfazione del cliente finale;con tale applicazione e in caso di malfunzionamento di un sensore viene inviata una notifica a uno smartphone, PC o tablet; l’allarme può suonare, ad esempio, quando un frigorifero mostra segni di usura e l’avviso sarà inviato in tempo reale tramite e-mail, SMS o notifiche app, quando una determinata soglia pre-impostata venga superata. helium

Tra le molte altre applicazioni, tali sensori possono essere utilizzati per monitorare la qualità  dell’aria e per questo la società sta già lavorando con diversi ospedali negli Stati Uniti: nelle sale operatorie, infatti, è importante che la qualità dell’aria sia elevata per evitare germi e Helium Green è sicuramente di grande aiuto. Anche le compagnie petrolifere e del gas hanno iniziato a utilizzare questi tipi di sensori per verificare la presenza di monossido di carbonio e gas tossici nei siti di scavo; questo è importante per la stessa sicurezza dei dipendenti che ci lavorano.helium

 

 

Infine, Helium ha anche annunciato di aver ricevuto 20 milioni di dollari  in finanziamenti da società di venture capital tra cui Firstmark Capitale, Google Ventures, e Khosla Ventures.  C’è una evoluzione palpabile che si sta verificando nell’industria dell’internet delle cose che sarà probabilmente guidata da soluzioni e applicazioni basati su iniziative smart, ha affermato in un comunicato Bob O’Donnell, analista di ricerca di tecnologia e fondatore di TECHnalysis Research.In effetti, Helium sensors sono elementi critici in alcune delle migliori applicazioni Enterprise IOT, secondo la nostra nuova ricerca sul tema.

About the Author
Appasionato di tecnologia. E' un Early adopter... quando può! Si occupa di Information Technology lato sistemisto, monitoraggio/gestione server e di sviluppo applicazioni web innovative. Attualmente è alla ricerca di nuove opportunità di business e nuovi progetti di impresa!